Il web developer: chi è e cosa fa una delle figure professionali più richieste

Il web developer: chi è e cosa fa una delle figure professionali più richieste

Ci sono diverse figure professionali coinvolte: front end developer, back end developer e full stack developer. Sono tra i profili più ricercati, e anche ben retribuiti

Immagine
Aulab Redazione
20/04/2021 , tempo di lettura 4 minuti
Immagine

La professione dello sviluppatore web è ormai da anni in cima alle classifiche delle figure più richieste all’interno del mercato del lavoro.

Il web developer è diventato ormai necessario non solo nei settori che hanno a che fare strettamente con il mondo tech, ma anche in tanti altri tipi di realtà che nell’era digitale devono inevitabilmente affidarsi ad esperti del web. 
Non parliamo solo di aziende, ma anche di Software House, startup, società di marketing e agenzie di comunicazione.


Sviluppo web: le figure professionali

Lo sviluppo web è quel ramo della programmazione informatica che si occupa della creazione di siti web, portali e web app. Va dalla realizzazione di semplici pagine statiche allo sviluppo di piattaforme più complesse quali software, gestionali ed e-commerce.


Lo sviluppatore web si occupa di creare siti o applicazioni web curandone diversi aspetti: programma il codice che è alla base del sito o dell’e-commerce, crea l’interfaccia (la parte del sito che l’utente può vedere), gestisce i database.


Le figure professionali che si occupano di tutti questi aspetti si suddividono in tre categorie: front end developer, back end developer e full stack developer, che comprende entrambe le precedenti.



Chi è il Front End Developer

Lo sviluppatore front end è la figura professionale che si occupa di creare l'interfaccia grafica di un sito o portale web, inserendo gli elementi nella pagina, stilandoli (colori / font) e animandoli.


Inoltre, nel web moderno, il front end developer si occupa anche di:

- interagire con il back-end (a cui invia e da cui riceve informazioni da mostrare all’interno della pagina web)

- sviluppare la logica di quello che avviene nell'interfaccia


linguaggi che uno sviluppatore front end deve conoscere sono:

- HTML: linguaggio di markup utilizzato per creare la struttura e i contenuti della pagina

- CSS: serve ad aggiungere colore e stile ai contenuti

- Javascript: viene utilizzato per rendere dinamici e interattivi i contenuti


Non è da sottovalutare una buona conoscenza di concetti di User Experience (UX) per permettere all’utente un utilizzo del sito più semplice e intuitivo.


Cosa fa il Back End Developer 

Il back end developer è la figura professionale che si occupa della struttura di un sito o un applicativo web. Questo tipo di sviluppatore realizza tutte le funzionalità necessarie al funzionamento del sito e alla gestione dei dati da processare.


Ciò che conta è conoscere il funzionamento base della maggior parte dei linguaggi e sceglierne uno in base alle sue particolarità. Quindi, più che parlare di linguaggi, parliamo di strumenti che si utilizzano per implementare le funzionalità di un sito.


Le competenze del programmatore back end sono: 

- Linguaggi di back end (PHP, Python, Java, C#, .Net etc.);

- Database, in cui vengono salvati i dati che il sito deve gestire. I tipi di database possono essere molteplici e la scelta viene fatta in base alle necessità del sistema;

- Server: è importante per uno sviluppatore back end riuscire ad occuparsi anche della messa online del sito e del suo mantenimento.


Cosa fa il Full Stack Developer

Ciò che caratterizza il programmatore full stack è la capacità di sviluppare sia il lato front end che il lato back end di un sito web. Le sue conoscenze comprendono tutte quelle che caratterizzano i due tipi di sviluppatori che abbiamo visto in precedenza.


È in grado, infatti, di occuparsi della struttura delle pagine web, del loro stile, delle animazioni, di creare strutture dati, di progettare i database e di realizzare le funzionalità del sito. Ha familiarità con tutti i linguaggi: HTML, CSS, JavaScript, PHP, Python, ecc…


Nonostante le sue conoscenze, è molto difficile che questo tipo di professionista si ritrovi a sviluppare un sito web completamente da solo. Il suo compito, infatti, è principalmente quello di collaborare con i front end e back end developer e supportarli nella realizzazione di particolari funzionalità.


Quanto guadagna uno sviluppatore web?

Ad oggi la richiesta di sviluppatori è in costante aumento con oltre 60.000 posizioni aperte a livello nazionale e, come altre professioni del settore informatico, anche quello del web developer è un lavoro ben retribuito.


Infatti lo stipendio medio di partenza con cui viene assunto uno sviluppatore junior qui in Italia è di circa 23.000 euro l’anno, una retribuzione destinata ad aumentare per chi dimostra di avere le competenze più richieste. Le prospettive sono – per i più bravi – di salire anche a 30.000-35.000 euro annui nel giro di qualche anno e poi sempre più su mano a mano che cresce l'esperienza.




Scopri il corso in collaborazione con Aulab per diventare sviluppatore web in 8 settimane:

Web Developer - Impara a programmare in con HTML, CSS e Javascript