Scrittura Creativa per Bambini | Feltrinelli Education

Scrittura creativa per bambini

Dalle tecniche di scrittura creativa alle illustrazioni per i libri, tutto quello che c’è da sapere per scrivere una storia per bambini coinvolgente.

19/11/2021 , tempo di lettura 2

Scrivere un libro per bambini sembra un gioco da ragazzi. Soprattutto se si tratta di libri per bambini molto piccoli, che devono ancora imparare a leggere, si pensa che bastino poche frasi semplice e qualche immagine.

In realtà dietro c’è molto di più.

Innanzitutto usare un linguaggio semplice o delle frasi brevi non significa essere banali. Ogni testo rivolto ai bambini, indipendentemente dalla fascia d’età, mira a lasciare un messaggio che quindi parole e immagini devono sapere veicolare con cura.

I bambini hanno bisogno di trovare nel testo tutte le informazioni per dare vita al loro mondo fantastico e ciò non è facile perché la loro fantasia è molto più attiva di quella degli adulti.

Sicuramente il primo passo è quello di padroneggiare le tecniche di scrittura creativa e in questo viene in aiuto il corso I fondamentali della scrittura di Feltrinelli Education. Poi bisogna leggere molto, dai classici della letteratura per l’infanzia, come “Il Piccolo principe” o “Alice nel Paese delle Meraviglie”, a racconti illustrati moderni.

Lo scopo non è solo saper scrivere una buona storia, ma soprattutto una storia che interessi il bambino.


Immedesimarsi nel lettore

Questa è la parte più difficile della scrittura creativa per bambini.

Inventare trame e personaggi, costruire scenari fantastici, lasciare un messaggio con la storia che si racconta non è tanto difficile quanto immedesimarsi nel nostro piccolo lettore.

Tuttavia è proprio questa totale immedesimazione, questo ritorno all’infanzia e a quei pensieri ed emozioni la chiave per scrivere una storia per bambini coinvolgente.

Per prima cosa, quindi, per scrivere un libro per bambini bisogna tornare a pensare proprio come se fossimo dei piccoli lettori. La storia deve essere raccontata dal punto di vista dei bambini usando il loro linguaggio allo scopo di creare meraviglia e stupore.


Quali bambini?

Il target di riferimento di un libro o un racconto per bambini è fondamentale e deve essere ben individuato. Sapere se ci si sta rivolgendo a un bambino intorno gli otto anni che leggerà autonomamente oppure a un bambino in età prescolare che ascolterà la storia letta da un adulto, è importante per calibrare ogni aspetto della scrittura.

Dalla scelta delle caratteristiche psicologiche dei personaggi alla complessità delle frasi, l’età di riferimento per la storia fa la differenza. Ogni fascia d’età ha le sue caratteristiche e non si può non tenerne conto nella scrittura di un libro per l’infanzia.

Ad esempio una storia per bambini di 3 o 4 anni focalizzerà l’attenzione sulle emozioni per insegnare ai piccoli “lettori” a riconoscerle. Diversamente un libro indirizzato a bambini tra i 5 e gli 8 anni sarà incentrato di più sulla scoperta di mondi fantastici e personaggi fiabeschi.


Racconti illustrati per bambini

In un libro per bambini sono fondamentali le illustrazioni.

La storia è raccontata parallelamente dal testo e dalle immagini, le quali mostrano passo passo gli avvenimenti narrati nella trama. In questo modo il bambino può ascoltare la lettura dell’adulto e contemporaneamente seguire la storia attraverso le immagini.

Il testo è solitamente breve e ciò che non viene descritto a voce (in questo caso dell’adulto lettore) può essere mostrato attraverso le illustrazioni, in modo da lasciare al bambino la sua parte di racconto e non appesantire la lettura.

È più facile che l’attenzione del bambino resti alta se può visualizzare ciò che gli viene raccontato e soprattutto se può comprendere meglio scenari e situazioni.

Con l’aumento dell’età di riferimento le illustrazioni non scompaiono del tutto. Sicuramente diminuiscono per lasciare spazio al testo scritto e si riducono anche nelle dimensioni, perdono la loro funzione di completamento descrittivo, ma restano fondamentali per l’ambientazione della storia.

Registrati alla newsletter

Segui Arianna, la newsletter di Fedu per non perdersi nel cambiamento: gratis, il martedì, per te