Rinascimento in Lombardia: alla scoperta dei piccoli borghi

Rinascimento Lombardo: i piccoli borghi

I piccoli centri italiani nascondono storia, tradizioni e cultura: scopriamo quali sono i borghi da visitare in Lombardia.

23/07/2021 , tempo di lettura 3
Immagine

La Lombardia è una regione ricca di storia e cultura, che ha preso molto dal periodo rinascimentale. Vediamo quali sono i migliori borghi da visitare. 

Il Rinascimento in Lombardia interessò prevalentemente la città di Milano e i territori ad essa sottomessi. Il territorio fu sotto l’influenza di due grandi famiglie, gli Sforza e i Visconti e grazie a loro si compì la transizione dal gotico internazionale lombardo al nuovo mondo umanistico. 

Il Rinascimento in Lombardia influenzò molto la cultura, l’arte e l’architettura dei piccoli borghi disseminati nella regione. 

Vediamo allora i borghi da visitare assolutamente in Lombardia. 

Rinascimento in Lombardia: i borghi da visitare 

La Lombardia è una regione ricchissima di storia, ma soprattutto di piccoli borghi caratteristici da visitare. 

Vediamo alcuni borghi lombardi dove poter assaporare la bellezza della regione. 

Sabbioneta 

Sabbioneta è un comune lombardo, che si trova nella provincia di Mantova. Fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia e nel 2008, insieme a Mantova, è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. 

Si tratta di una città ideata da Vespasiano Gonzaga Colonna, che riprese il modello delle antiche città romane e presenta un modello urbanistico che si rifà alla visione rinascimentale. 

Si accede alla città tramite Porta Vittoria, caratterizzata da una facciata di marmo con mattoni a vista. All’interno del borgo ci sono diversi punti di interesse, come la Chiesa dell’Incoronata, la Chiesa dell’Assunta, il Palazzo del Giardino, la Galleria degli Antichi e ovviamente il Palazzo Ducale, centro della vita pubblica e amministrativa del comune di Sabbioneta. 

Il centro storico è circondato dalla cinta muraria di Sabbioneta, un complesso di fortificazioni, realizzato tra il XVI e XVII secolo. 

Bienno 

Questo caratteristico borgo si trova nella Val Camonica, in provincia di Brescia; anche Bienno fa parte del circuito de I borghi più belli d’Italia

Si tratta di un borgo immerso completamente nel verde e si trova vicino al fiume Grigna, fondamentale per la prosperità di questo Comune nel corso degli anni. 

L’architettura di Bienno mescola antichità, Medioevo, Rinascimento ed età moderna, regalando ai suoi visitatori un’atmosfera incantata e suggestiva. 

Tra i vari punti d’interesse troviamo palazzi rinascimentali, torri, caratteristici vicoli stretti e ovviamente la Chiesa di Santa Maria Annunciata, nella quale si trovano affreschi del Romanino e del Da Cemmo

Inoltre, a Bienno troviamo la caratteristica statua del Cristo Re, sull’omonimo colle: una statua dorata risalente al 1929, ad opera di Timo Bortolotti

Il borgo racchiude anche tanta tradizione: nel comune troveremo diversi mastri artigiani che operano ancora nella forgiatura del ferro e il Mulino-Museo racchiude le testimonianze della vita contadina del borgo. 

Bellagio 

Il borgo di Bellagio si trova in provincia di Como e si contraddistingue per la sua posizione invidiabile all’incrocio tra i due bracci del Lago di Como. Il borgo ha un panorama molto pittoresco sul lago e sulle montagne che lo cingono. Si caratterizza per la presenza di bellissime ville rinascimentali e barocche, oltre ad essere un borgo intriso di testimonianze storiche e romantici panorami. 

Tra i principali punti d’interesse troviamo la Villa Serbelloni, caratterizzata proprio dalle dettagli rinascimentali e barocchi già citati. Fu costruita nel XV secolo ed è arricchita da magnifici giardini e un convento di Frati Cappuccini. 

Abbiamo anche Villa Melzi d’Eril, situata sul lungolago occidentale. La Villa presenta un parco dove sono state collocate diverse opere scultoree, di origine etrusca ed egizia. 

Bellagio è anche ricca di edifici religiosi, come la Basilica di San Giacomo, edificata tra l’XI e il XII secolo ed eletta, nel 1904, monumento Nazionale. All’interno troviamo diverse opere appartenenti alla scuola umbra e lombarda, risalenti al Cinquecento e al Seicento. 

Bellagio ha anche ospitato diverse produzioni cinematografiche importanti, come Rocco e i suoi fratelli e C’era una volta in America.