Come migliorare la concentrazione | Feltrinelli Education

Tecniche per migliorare la concentrazione

Come aumentare la concentrazione e portare a termine con successo le attività quotidiane senza spreco di tempo ed energie. Consigli e tecniche per migliore la concentrazione.

30/07/2021 , tempo di lettura 3
Immagine

Spesso ci troviamo a guardar scorrere il tempo senza aver concluso niente. Ci sono giornate in cui avremmo voluto portare a termine diversi impegni lavorativi o personali e invece ci ritroviamo con attività non concluse o risoluzioni superficiali.

Per capire quanto e dove distogliamo l’attenzione dalle nostre attività principali, gli esperti consigliano un semplice modo per verificare quanto è salda la nostra concentrazione.

Si parte dividendo un foglio in tre parti, mattina, pomeriggio e sera. Ogni volta che la mente si trova a distogliere l’attenzione bisogna mettere un segno nella sezione corrispondente. A fine giornata sarà possibile avere un resoconto di quante volte abbiamo spostato l’attenzione dall’attività che stavamo facendo.

Se i risultati di questo piccolo esperimento non sono ottimali, è possibile migliorare la concentrazione facendo attenzione a certi aspetti e mettendo in pratica alcune (più o meno) semplici tecniche.




Programmare la giornata 

L’organizzazione chiara del tempo è il primo passo per non rischiare di dirottare l’attenzione e aumentare la concentrazione. Una giornata ben organizzata, con orari scanditi, comprensiva di pause e ben strutturata anche nell’alternanza lavoro-svago-riposo, è fondamentale per mantenere alto il livello di attenzione nelle attività più importanti.

Utilizzare un planning giornaliero potrà risultare un’ottima modalità per avere chiari fin dal mattino gli obiettivi della giornata, conoscere i tempi per conseguirli e arrivare a sera non solo avendo raggiunto dei risultati, ma anche avendo aumentato la soddisfazione personale.


Curare il benessere fisico 

Anche il benessere fisico influenza la capacità della mente di restare concentrata. Per questo nel corso della giornata è giusto pensare a:

  • Una sana alimentazione. Mangiare troppo o troppo poco oppure in orari non consoni non aiuterà l’attività del cervello;

  • Fare esercizio fisico. L’attività fisica carica il corpo e la mente, abbassa i livelli di cortisolo (uno degli ormoni dello stress) e aumenta i livelli delle endorfine (note come l’ormone della felicità). Numerosi studi dimostrano che l’attività fisica contribuisce a migliorare le performance cognitive;

  • Scegliere i luoghi più idonei per ciascuna attività. Ad esempio, studiare in un bar con musica dal vivo potrebbe non essere una buona idea; allo stesso tempo la comodità di una seduta per lavorare farà la differenza sulla capacità di concentrarsi;

  • Non trascurare il riposo.


Riposare bene per concentrarsi meglio

Avere la mente concentrata sull’obiettivo è un esercizio faticoso, soprattutto se non si è abituati. Intraprendere un’attività che richiede particolare concentrazione, come lo studio o il lavoro, deve quindi avere alla base una mente fresca e riposata. Mantenere un sano e regolare ritmo sonno-veglia è quindi alla base della concentrazione. Anche l’attività fisica gioca un ruolo importante nella gestione del riposo in quanto, oltre ai benefici diretti succitati, a parità di ore trascorse a dormire, aiuta ad avere una qualità del sonno più elevata.


La meditazione come esercizio di concentrazione

Per gli esercizi di meditazione la concentrazione è la prima cosa che bisogna imparare a gestire.

In particolare, la mindfulness, parola inglese che significa “consapevolezza”, più che essere un tipo di meditazione, è considerato uno stile di vita mirato alla consapevolezza di se stessi ed è una pratica molto utile per migliorare la concentrazione.

La base dell’aspetto meditativo della mindfulness è la respirazione: focalizzare l’attenzione su ogni singolo respiro permette di rivolgere l’interesse al presente e al proprio essere, senza lasciarsi distrarre da agenti esterni.

In generale, la meditazione, praticata con costanza, permette di migliorare il livello di concentrazione.